Assistenza per la non autosufficienza

Prestazione per i figli minorenni erogata da SAN.ARTI. in Autogestione

ASSISTENZA PER FIGLIO MINORENNE CON CONNOTAZIONE DI GRAVITÀ

SAN.ARTI. rimborsa le spese per l’assistenza e la cura del figlio minorenne che necessita di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita ai sensi della Legge 104/92, art. 3 comma 3. 

Prestazioni ammesse al rimborso:

  • strumenti e ausili 
  • prestazioni di assistenza specifica alla persona ad esempio badante, infermiere
  • prestazioni mediche: visite, analisi, terapie di supporto (logopedista, pet-therapy) con esclusione delle spese odontoiatriche
  • presidi tecnici: materasso antidecubito, deambulatore, carrozzina.


DOCUMENTAZIONE

  • Copia del verbale rilasciato dalla ASL di appartenenza ai sensi della Legge 104/92, art. 3 comma 3 
  • copia dei documenti di spesa fiscalmente validi (fatture, ricevute, scontrini fiscali parlanti, Ticket) intestati al figlio minorenne
  • copia della prescrizione del medico curante per le prestazioni mediche e i presidi tecnici.

Tra la data della prescrizione medica e quella del documento di spesa non devono essere trascorsi più di 12 mesi.

MASSIMALE 
2.400 € l’anno

ASSISTENZA PER FIGLIO MINORENNE SENZA CONNOTAZIONE DI GRAVITÀ

SAN.ARTI. rimborsa le spese sostenute per l’assistenza e la cura di figlio minorenne con una minorazione fisica, psichica o sensoriale ai sensi della Legge 104/92, art. 3 comma 1. 

Rimborso del 50% delle spese sostenute, dal compimento del 3° anno di età fino al compimento del 18° anno di età per:

  • prestazioni mediche e/o presidi acquistati su prescrizione del medico curante
  • visite, analisi, terapie di supporto (logopedista, pet-therapy).

DOCUMENTAZIONE 
  • Copia del verbale rilasciato dalla ASL di appartenenza ai sensi della Legge 104/92,  art. 3 comma 1
  • copia dei documenti di spesa fiscalmente validi (fatture, ricevute, scontrini fiscali parlanti, Ticket) intestati al figlio minorenne
  • copia della prescrizione del medico curante.
Tra la data della prescrizione medica e quella del documento di spesa non devono essere trascorsi più di 12 mesi.

MASSIMALE
600 € l’anno