Fisioterapia - Trattamenti fisioterapici riabilitativi

Prestazione per i Dipendenti erogata da SAN.ARTI. in Autogestione

SAN.ARTI. sostiene i costi per i trattamenti fisioterapici riabilitativi nel caso di:
  • infortunio certificato dal Pronto Soccorso
  • una delle seguenti patologie:
  • cardiopatie temporaneamente invalidanti
  • forme neurologiche degenerative o neuro-miopatiche quali, ad esempio: morbo di Parkinson, sclerosi multipla e malattie progressive, fin quando sia possibile l’attività lavorativa
  • fratture patologiche di grado elevato temporaneamente inabilitanti
  • ictus cerebrale
  • interventi chirurgici cruenti e demolitivi
  • protesizzazione degli arti.
I trattamenti di fisioterapia devono essere effettuati da personale medico o paramedico abilitato in terapia della riabilitazione: il titolo deve essere riportato nel documento di spesa.
Puoi rivolgerti a strutture e professionisti privati oppure al Servizio Sanitario Nazionale (SSN). SAN.ARTI. rimborsa il costo sostenuto senza l’applicazione di scoperto o franchigia, nei limiti del massimale annuo.

DOCUMENTAZIONE
  • prescrizione del medico di medicina generale o specialista la cui specializzazione sia inerente alla patologia diagnosticata
  • certificato del Pronto Soccorso solo nel caso di infortunio 
  • documenti di spesa.
Tra la data della prescrizione medica e quella di emissione del documento di spesa non devono essere trascorsi più di 12 mesi.
Sono ammessi al rimborso i documenti di spesa con data dal 1° gennaio 2022 e fino a un anno dall'emissione, purché tu in quella data sia in regolare copertura.

MASSIMALE

600 € l’anno