Grave inabilità determinata da invalidità permanente, da infortunio sul lavoro o da gravi malattie

Prestazione per i Dipendenti erogata da SAN.ARTI. in Autogestione

SAN.ARTI. rimborsa le spese per prestazioni sanitarie e/o per servizi di assistenza, ad esempio badanti e infermieri, se la grave inabilità è causata da:
  • infortunio sul lavoro con invalidità permanente superiore al 50%, secondo la tabella di riferimento INAIL, come conseguenza diretta dell’infortunio
  • una di queste gravi malattie:
  • ictus
  • sclerosi multipla
  • paralisi
  • trapianto di cuore, fegato, polmone, rene, midollo spinale o pancreas
  • fibrosi cistica
  • ischemia delle arterie vertebrali

DOCUMENTAZIONE
  • In caso di infortunio sul lavoro: copia del certificato di Pronto Soccorso e della certificazione INAIL con l’indicazione del grado di invalidità.
  • Se la grave inabilità è causata da una delle malattie elencate sopra: copia del certificato attestante la patologia rilasciato da una struttura sanitaria pubblica.
  • In entrambi i casi, infortunio sul lavoro o grave malattia, copia dei documenti di spesa attinenti alla grave inabilità, quali:
  • le spese per un infermiere o un fisioterapista
  • il prospetto di busta paga con le relative ricevute dei pagamenti dei contributi INPS per i servizi di assistenza o di un/una badante.
Sono ammesse le richieste di rimborso presentate entro un anno dalla data di emissione dei documenti di spesa, purché tu in quella data sia in regolare copertura.

MASSIMALE
7.000 € una tantum