Prestazioni in Autogestione erogate da SAN.ARTI.

In questa pagina sono descritte le prestazioni erogate da SAN.ARTI. in Autogestione dedicate al coniuge o convivente e ai figli da 18 a 26 anni iscritti.
Ticket per visite specialistiche, accertamenti diagnostici e Pronto Soccorso Alta specializzazione Visite specialistiche, accertamenti diagnostici e psicoterapia Pacchetto Maternità Trattamenti fisioterapici riabilitativi Prevenzione cardiovascolare Prevenzione oncologica femminile e maschile

Visite specialistiche, accertamenti diagnostici e psicoterapia

Prestazione per il coniuge o convivente e per i figli da 18 a 26 anni iscritti erogata da SAN.ARTI. in Autogestione

SAN.ARTI. rimborsa il costo sostenuto per l’esecuzione, presso qualsiasi struttura privata scelta liberamente, di:
  • visite specialistiche
  • sedute di psicoterapia
  • accertamenti diagnostici non compresi nell’elenco “Prestazioni di alta specializzazione”, esclusi gli accertamenti odontoiatrici e ortodontici.

MASSIMALE

complessivo 1.200 € l’anno.
Per gli accertamenti diagnostici è previsto un sottomassimale di 1.000 € l’anno, per la psicoterapia di 500 € l’anno.


VISITE SPECIALISTICHE 

Il rimborso massimo è di 70 €, con uno scoperto del 25% che resta a tuo carico.

ESEMPIO
Fattura di 110 €, rimborso di 70 €
Fattura di 70 €, rimborso di 52,50 € (70 € – 17,50 € di scoperto, pari al 25% dell’importo totale della fattura che resta a tuo carico).

DOCUMENTAZIONE
  • Prescrizione medica con l’indicazione della patologia presunta o accertata o il quesito diagnostico
  • copia del documento di spesa relativo alla prestazione prescritta.
Tra la data della prescrizione medica e quella del documento di spesa non devono essere trascorsi più di 12 mesi.
Sono ammesse le richieste di rimborso presentate entro un anno dalla data di emissione della fattura/ricevuta, purché in quella data il Familiare iscritto sia in regolare copertura.


ACCERTAMENTI DIAGNOSTICI

Rimborso del costo sostenuto con l’applicazione di uno scoperto del 25% e di un minimo non indennizzabile di 30 €.

ESEMPIO
Fattura di 150 €, rimborso di 112,50 € (150 € – 37,50 € di scoperto, pari al 25% dell’importo totale della fattura che resta a tuo carico).
Fattura di 60 €, rimborso di 30 € (60 € – 30 € di minimo non indennizzabile che viene applicato in quanto lo scoperto del 25% è inferiore a 30 €).

DOCUMENTAZIONE
  • Prescrizione medica con l’indicazione della patologia presunta o accertata o il quesito diagnostico
  • copia del documento di spesa relativo alla prestazione prescritta.
Tra la data della prescrizione medica e quella del documento di spesa non devono essere trascorsi più di 12 mesi.
Sono ammesse le richieste di rimborso presentate entro un anno dalla data di emissione della fattura/ricevuta, purché in quella data il Familiare iscritto sia in regolare copertura.


PSICOTERAPIA

Viene applicato uno scoperto del 25%. Per le sedute di psicoterapia svolte rivolgendoti al Servizio Sanitario Nazionale, SAN.ARTI. rimborsa integralmente i Ticket sanitari a tuo carico.
Le sedute di psicoterapia sono ammesse se ti è stata diagnosticata, con una visita psichiatrica precedente, una delle seguenti patologie:

  • depressione
  • disturbi maniacali
  • fobie
  • disturbi ossessivi
  • disturbi del comportamento alimentare
  • comportamenti compulsivi
  • abuso di sostanze
  • gioco compulsivo.

Sono rimborsate solo le sedute di psicoterapia condotte da psicoterapeuti iscritti all’Albo, nei limiti del sottomassimale annuo.

DOCUMENTAZIONE
  • Certificato dello psichiatra con la diagnosi di una delle patologie in elenco
  • copia della fattura del ciclo di sedute di psicoterapia
  • certificato di iscrizione dello psicoterapeuta all’Albo degli psicoterapeuti. 
La richiesta di rimborso deve essere presentata in un'unica soluzione alla fine del ciclo di sedute.
Tra la data della prescrizione medica e quella del documento di spesa non devono essere trascorsi più di 12 mesi.
Sono ammesse le richieste di rimborso presentate entro un anno dalla data di emissione della fattura/ricevuta, purché in quella data il Familiare iscritto sia in regolare copertura.